Progetto

Casa Stella del Mattino, Presidente Prudente

All’interno della comunità della casa Don Sebastiano Plutino è stato ospitato un piccolo gruppo di giovanissimi (appena 10-12 anni d’età) che attendevano di essere inseriti in un centro di recupero per tossicodipendenti. Ragazzi che erano stati loro stessi drogati, per poter essere facilmente utilizzati come spacciatori (non punibili perché minorenni). Quando l’assistente sociale venne a prenderli, i ragazzi insistettero per rimanere nella Casa che li aveva accolti. Uno di loro, allontanato poi dal centro di recupero perché le cellule celebrali non reagivano più a causa della lunga dipendenza, era tornato a piedi (facendo circa 200 km) nella Casa, chiedendo di poter tornare a vivere lì.
I membri del Tra Noi hanno interpretato questo desiderio come un segno: dove le terapie chimiche non possono arrivare, può spingersi lo spirito di famiglia e l’amore fraterno. La Casa Don Sebastiano Plutino diede vita dunque, in un villino sfitto lì vicino, alla Casa Stella del Mattino, per l’accoglienza di giovanissimi e per offrire loro una possibilità di vita che li riscattasse dalla dipendenza anche dopo la comunità di recupero, e li aiutasse ad integrarsi nella società. Ad oggi, gli ospiti più grandicelli imparano ad essere autonomi e si gestiscono da soli, assicurandosi dignità e un futuro migliore.

Scopri come sostenere la fondazione

come aiutare

La forza della Fondazione Fra Noi e il segreto della sua lunga vita sono da cercare nella comunità che Don Plutino ha saputo costruire intorno a sé.
Un gruppo di Donne e Uomini legati dal desiderio di aiutare gli ultimi e i bisognosi, promuovendone la dignità umana e cristiana.

Offri

Offri il tuo tempo

Sostieni

Sostieni un progetto

Dona

Fai una donazione

Tutti i nostri settori e progetti nel mondo

Settori e Progetti